Archivi del mese: agosto 2006

STESSO SUPPORTO

Il decoupage è un hobby creativo che può modificare il supporto in un’infinità di modi, ho preso lo stesso supporto e l’ho decoupato in tre modi diversi, i risultati sono i seguenti:

questi due sono stati decoupati molto semplicemente:
due mani di gesso,
carteggiatura,
due mani di colore,
incollate le immagini,
vernice finale di rifinitura a volontà

 quest’ultimo è stato ambientato

 

 

SUPPORTI ALTERNATIVI

Il decoupage è un hobby costoso, non solo per i materiali ma anche per i supporti perciò cerco sempre di trovare dei supporti alternativi…..dopo barattoli di vetro, scatole di latta dei biscotti del caffè e delle creme, scatole in plastica dei cioccolatini, CD ho provato con una scatola di cartone. Eccola 

è la scatola che mettono a disposizione in alcuni grandi magazzini per trasportare piatti e bicchieri comprati sfusi, il lavoro è stato lungo e questo è stato il risultato: un porta riviste, ci sono delle imperfezioni ma la prossima verrà meglio! (Un’altra scatola è già pronta nel mio ripostiglio per essere utilizzata!)

 Incollare bene tutte le parti ad incastro in modo di rinforzarla bene
passare su tutta la scatola il gesso (2 mani)
scartavetrare
2 mani di colore
incollare la carta di riso (non si nota molto dalla foto ma il fondo è effetto marmo)
incollare le immagini
vernice finale a volontà

 

DECOUPAGE 3D

Mi sono cimentata nel decoupage 3D. Inizialmente non mi ispirava ma guardando i vari lavori in internet ha iniziato a incuriosirmi. Sicuramente devo perfezionare la tecnica, ma essendo autodidatta devo tentare e ritentare. Ne ho di strada da fare!!

 

 

 

CALLA ALL’UNCINETTO

In occasione della cresima di mio figlio ho iniziato a girare per il web in cerca di idee, mi sono subito innamorata della calla fatta ad uncinetto però non trovavo le spiegazioni da nessuna parte; allora con una foto ingrandita ho fatto numerosi tentativi e questo è stato il risultato.

 Corolla bianca

6 catenelle, chiudere ad anello
1° giro: 2p.a., 1 c., 2p.a., 1c., 2p.a., 1c., 2p.a., 1c., 2p.a., 4p.b., 2p.a., 1c., chiudere
2° giro: lavorare i p.b e i p.a. come si presentano, nella catenella lavorare 1p.a., 1c., 1p.a.
3° e 4° giro: come il 2°
5° giro: lavorare a p. b. fino alle catenelle; nella catenella fare 2 p.b., poi 2p.b.+2p.mezzi a.+2 p.a.+ 3 p.doppio a.+ 5 c. su queste catenelle lavorare 5 p.b. (formano la punta della calla), 3 p.doppi a. + 2p.a. + 2p.mezzi a.+ 2 p.b., terminare il giro con p.b.
6° giro: tutto a p. b. mentre si fa questo ultimo giro inserire il filo di nylon (quello per pescatori e collane) formare un anello grande circa come il fiore e inserirlo mentre si fa il p. b.

Pistillo giallo

7 cat. e chiudere lavorare a p. b. a spirale per 10 giri, poi cambiare colore e col verde proseguire per altri 15 giri, ora continuate con la foglia (si lavora attaccata al pistillo).

Foglia

5 cat. fermare l’ultima con un punto bassissimo sul gambo in modo di formare un anellino
1° giro: 1 p.b., 1p. mezzo a. , 1 p.a., 2 p.doppi a. , 1 m.a., 1 p.mezzo a. , 1p.b
2° giro: in ogni p. bisogna farne due come quelli del giro precedente
3° giro: come il 2° ma al centro fare 3 c. e per formare la punta tornare indietro con 2 p. b.
4° giro: in ogni p. fare 2 p.b. inserendo il filo di nylon.

Ora basta inserire con pazienza, ma se siete arrivati qui l’avete, il pistillo al centro della corolla e la calla è pronta. 

MA ADESSO DECOUPI TUTTA LA CASA?

Questa è la frase che ultimamente mi sento ripetere spesso da mio figlio, che ogni tanto mi vede rovistare in qualche angolo della casa, e allora capisce che mi è tornato in mente qualcosa; infatti mi ricordo di avere quell’oggetto ormai inutilizzato al quale dare nuova vita. Ecco cosa ho fatto questa volta.