A LEZIONE DI TEGOLA 3^ PARTE

Le miniature io ho scelto di realizzarle col das rosso e bianco, Elena ci proponeva il fimo o il cermit ma io li ritengo troppo costosi e poi necessitano di cottura, i fiori si potevano eseguire anche con la pasta di mais.
06-vasi-com-das-terracotta.jpg
Le tegoline e i vasi tondi trovate le spiegazioni sul mio progetto pubblicato su Decolucy, unica differenza il supporto per dare la forma (questa tegola è più grande quindi anche le miniature cambiano le dimensioni), il pennarello grosso per le tegole e il mattarellino per i vasi tondi, per il vaso rettangolare ho usato una scatolina, i bordi in rilievo dei vasi sono fatti con una strisciolina di das applicato ancora bagnato (per facilitare l’adesione bagnare il das con un pennellino bagnato nell’acqua).
Per le persiane, ho usato le persiane delle immagini come campione (così la misura era quella giusta), “disegnato” le assi di legno e applicato le assi orizzontali.
07-altre-miniature.jpg
Sotto le finestre vengono messe delle assi per sorreggere i vasi, sono rettangoli larghi come la finestra o poco più (ricordiamoci che poi attacchiamo le persiane) e dei rotolini saranno i tronchetti che li tengono ancorati al muro, il cerchietto è il maniglione da mettere sulla porta (per facilitare la colorazione lo applico dopo).
Il gatto sono due palline di das una più piccola, un rotolino la coda e due triangolini molti piccoli le orecchie, i baffi del filo da pesca.
08-albero-limoni.jpg
La pianta di limoni, qui bisogna armarsi di molta pazienza (ci ho messo una serata), una mezza sfera alla quale si applicano le foglie e i limoni.
09-albero-limoni.jpg
Le foglie si possono fare facendo una pallina, allungarla e schiacciarla fra le dita e con uno stuzzicadenti fare le nervature, o stendere un pò di pasta sottile e ritagliarla con la forbice (fare attenzione perchè essendo sottile si asciuga velocemente), per far aderire le parti bagnare le foglie con un pò d’acqua.
10-limoni.jpg
I limoni, si parte da una pallina, la si fa allungare arrotolandola delicatamente sul tavolo e poi si assottigliano le estremità,  per un effetto reale e quindi rugoso, passare delicatamente uno spazzolino da denti sul limone.
11-albero-finito.jpg
Ecco la pianta di limone (se possibile iniziare il lavoro su un tagliere di legno così si asciuga bene anche sotto perchè il legno assorbe l’umidità del das).
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...